Vaglia – Rapina di Pratolino, cittadini molto preoccupati

Condividi:

“Forte preoccupazione tra la popolazione dopo quanto accaduto venerdi scorso, quando attorno alle 20.00, in località Pratolino, nel comune di Vaglia, un commando di rapinatori ha aggredito il proprietario, un gioielliere, all’ingresso della sua villetta. Una volta entrati in casa i rapinatori, armati,di coltelli e col volto coperto, hanno immobilizzato anche la moglie, una signora di 69 anni, e la collaboratrice domestica, fuggendo con un consistente bottino dopo aver picchiato tutti i presenti.

Pratolino non è nuova a episodi di furti in abitazione, ma queste modalità cosi brutali hanno colpito fortemente l’immaginario collettivo. Occorre quindi agire con importanti azioni, sia preventive che repressive, per metetre in sicurezza il territorio”.

Queste le dichiarazioni di Giampaolo GiannelliLeonardo Resia Claudia Dominici di Vaglia e del Mugello di Forza Italia.

“Due anni fa – continuano Giannelli, Resia e Dominici – sempre a Pratolino dei rapinatori avevano fatto saltare il bancomat della frazione e successivamente si erano verificati altri furti in abitazione nel territorio del comune di Vaglia. Un comune certo non nuovo, quindi, a simili episodi e che necessita di essere attenzionato in maniera particolare.

PUBBLICITÀ

Più in generale, comunque – sottolinea Giannelli – anche il Mugello, nella sua totalità, non è certo immune da episodi criminosi di questo tipo. Ricordiamo infatti la rapina a mano armata svoltasi lo scorso agosto in località Caselle (Vicchio); ricordiamo anche che proprio nei giorni scorsi assieme al nostro Consigliere in Città Metropolitana, Paolo Gandola abbiamo segnalato la crescita importante sia in termini percentuali che numerici dei furti in abitazione a Dicomano.

In generale quindi – proseguono Giannelli, Resia, Dominici – ogni giorno parliamo con cittadini che abitano in comuni del Mugello che sono preoccupati per la loro sicurezza; occorre immediatamente fare qualcosa.

Riteniamo quindi indispensabile – concludono i 3 esponenti Azzurri – che oltre all’importante opera di prevenzione e controllo del territorio, portata avanti dalle Forza dell’Ordine, che ringraziamo, e a investimenti crescenti nei  sistemi di videosorveglianza, che occorra anche un vertice sulla sicurezza e controllo del territorio.

Il cambio della guardia in prefettura tra l’uscente Laura Lega, e la nuova arrivata, la Dottoressa Alessandra Guidi, può anzi deve rappresentare l’occasione affinchè sia il Sindaco Borchi che tutti gli altri sindaci mugellani promuovano un vertice mirato sul tema della prevenzione e controllo del territorio.

La sicurezza è un bene prezioso per i cittadini; non sottovalutiamola, specie in un momento come questo, dove l’aspetto psicologico è davvero importante.

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register