Le Poldine Bistrot presenta il caffè letterario. La Giannelli ospiterà Paola Capitani e le sue letture

Le Poldine Bistrot presenta il caffè letterario. La Giannelli ospiterà Paola Capitani e le sue letture

Condividi:

Sabato scorso c’è stata l’inaugurazione con la presenza del sindaco di Borgo, Paolo Omoboni. Paola Capitani ha lanciato l’idea dando uno sguardo all’entrata del nuovo locale…

 

di Filippo Ciampolillo

 

L’assaggio del cono salato, lascia presentire il sapore dell’inedito mugellano. “Qualcuno si è commosso” aveva detto l’ideatrice del nuovo locale “Le Poldine Bistrot” di Borgo San Lorenzo, Claudia Giannelli, sabato scorso quando la “prima” volgeva al termine.

Lasciamo fare a lei, a Claudia, che provoca l’immaginazione, tentando il cliente in un gioco di sfida e seduzione gastronomica. E nei via vai di visite durante l’inaugurazione (anche il sindaco borghigiano, Paolo Omoboni), sulla soglia qualcuno si è fermato, ha osservato l’interno catalizzando l’attenzione su uno spazio privato, riservato, offerto ai più nella precedente gestione del locale (Osteria del Caffellatte). Uno spazio oggi rivisitato. CLICKFOTO

E soffermandosi sulla zona comfort, ai piedi di uno scaffale colorato dai libri, si è accesa l’idea di Paola Capitani. Sì, lei. Un personaggio pubblico, figura stimata nell’ambito culturale. Scrittrice e poetessa. Per grandi e per piccini. Colonna portante della voglia di vivere. Al che la Capitani si è offerta di poter rivivere il passato che tanto ha appassionato. Con racconti, favole, chiacchierate d’attualità, assaggi di idee e della specialità della casa, i coni salati, sorseggiando un aperitivo, o un ammazzacaffè di risate.

La Giannelli ha introdotto il caffè letterario e ha accolto la proposta della signora Capitani. Ma di cosa si tratta? È lei a spiegarlo. Riportiamo quanto la Capitani ha scritto: “A Borgo San Lorenzo, in Corso Matteotti, eravamo orfani senza il mitico Giacomo della ‘Osteria del Caffellatte’ dove ci trovavamo la mattina alle otto per colazione, alle 11 per il caffè, alle 17 per merenda, alle 19 per l’aperitivo… Poi il Covid ci ha tolto due anni di vita e di socialità nonostante AIFA sostiene dal 2005 che sia l’unica terapia valida per ogni patologia…

Sabato 30 aprile si è riaperto il ritrovo di teatranti, poeti, scrittori e “Le Poldine” ci hanno accolto con guantiere colme di leccornie allettanti.

Ma soprattutto, appena si entra, una comoda poltrona accanto alla libreria che nella precedente gestione era in fondo al locale… Ora ti accoglie e ti invita a sedere e a raccontare… progettare… parlare…

PUBBLICITÀ

Si riprende la sana abitudine dei “Te con brio” dei “Giullari senza dimora” e con “Le Poldine” si propongono incontri, scambi di idee e confronto di letture, film, storie, amenità…

Lunedì 9 maggio alle 17 da “i Giusti” in piazza del Mercato, le “favole dei Giullari” con Dania la parrucchiera della Loggia trecentesca, Martin il falegname ex assessore alla cultura, Claudio Taglioli pasta fresca ma compone canzoni e suona la chitarra, Massimiliano vende carta e detersivi ma è un cantante… CLICKDOCUMENTO

Chiara testimonianza che ognuno vuol fare attività creative e gradevoli diverse da quelle per le quali è pagato. Anche ieri da “i Giusti” vini boni per tutti i gusti… veniva fuori lo stesso problema.

Le “Poldine”, attente e curiose, disponibili e creative l’hanno subito percepito e aperto il loro spazio ad occasioni di confronto e collaborazione. Grazie da parte dei “Giullari senza dimora”.

Per ulteriori aggiornamenti, sulle ultime notizie del Mugello e della Valdisieve puoi visitare il nostro sito: www.ilgallettomugello.com Seguici anche sui nostri social Facebook o Instagram.

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register