DicomanoCheVerrà – “Il paese ha bisogno di opere pubbliche”

Condividi:

Laura Barlotti della lista civica di Dicomano prende spunto dall’approvazione del piano delle opere pubbliche comunali per alcune considerazione sulla carenza di manutenzioni e d’interventi sulla viabilità e gli spazi pubblici. “Dopo l’euforia – scrive – di interventi dell’amministrazione di Dicomano nella campagna elettorale del 2019 in cui è stato asfaltato di tutto e di piu’, sul come taciamo…, nel prossimo piano triennale delle opere pubbliche presentato in consiglio comunale, si trovano come unici interventi la ristrutturazione del cimitero (500.000 €) e il rifacimento dei marciapiedi di via Ciro Fabbroni (120.000 €). Interventi di cui a oggi pero’ non c’è alcuna certezza di finanziamento. Mentre altri interventi presenti nel precedente piano delle opere pubbliche in particolare legati agli impianti sportivi, come le torri faro per € 300.000 e ampliamento impianti sportivi e nuova palestra per € 650.000 sono completamente scomparsi. Ci sembra un po’ poco come visione per i prossimi tre anni! Forse si è piu’ bravi a sponsorizzare progetti  fatti e finanziati da altri che a farne di propri? Eppure il paese non versa in buone condizioni e avrebbe bisogno di diversi interventi specie a livello di manutenzione. Il Piano delle Opere Pubbliche non è carta straccia, – prosegue barlotti –  ossia un atto che oggi si presenta in un modo e domani se fa comodo si cambia con un altro. E’ un atto fondamentale a livello di pianificazione, la cui strategia dovrebbe essere condivisa sia con i cittadini sia con gli altri gruppi politici. Intanto il cantiere di Piandrati procede a rilento, il ponte di Contea è fermo e del sottopasso di Contea (Rfi) non sappiamo piu’ niente,

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register